< torna all'indice delle lastre

Diogene e i monelli di Corinto

Questo set di lastre per lanterna magica è tratto da uno dei racconti illustrati dell'autore tedesco Wilhelm Busch (1832-1908), considerato uno dei più importanti precursori del fumetto e universalmente noto per aver creato gli immortali personaggi di Max e Moritz (conosciuti in Italia anche come Pippo e Peppo). Come in altri racconti di Busch, anche in questo le monellerie vengono punite con ferocia. Il set era prodotto dalla ditta York & Son (Londra), intorno al 1887.

(Clicca sulle immagini per ingrandirle).

 

Nella botte meditando
stava il vecchio venerando.

Un monello con un gesto: 
"Lo teniamo!" grida. "Presto!"

Alla botte piano piano
ora picchian con la mano.
Il vegliardo viene fuori.
"Cosa son questi rumori?"
Un gran getto d'acqua immonda
per il buco qui l'innonda.
Ammollato il poverino
ritroviam come un pulcino.
E' tornato dentro appena,
che la coppia si scatena.
e comincia a rotolare
quella casa singolare.
Vorticando giù rovina,
ma il castigo s'avvicina.
 a due chiodi ben pungenti
restan presi gli insolenti.
Prima in aria van di botto,
poi finiscono di sotto.
Sono vani gli urli e i pianti
per i giovani furfanti.
Dell'indocile brigata
non riman che una frittata.
Chiude il saggio con un detto:
"Ogni causa dà il suo effetto."

 

 

^